Diario di progetto di Exyzt visualizza sulla mappa

L'esperienza di Exyzt a Cinisello Balsamo, dal loro arrivo fino all'ideazione di un progetto con i cittadini

Diario di progetto: Capitolo 4

#04 Progetto Sparc 22-09-2013

Scarica il PDF del progetto

Eh sì, l'estate sta finendo, ma non le nostre discussioni infinite, che hanno iniziato a dare i loro frutti: dal 5 settembre SPARC ha una forma! 

I nostri architetti hanno partorito una struttura funzionale dentro e pazza fuori, che permette di trasformare gli spazi a destinazione artigianale in via Alberto da Giussano in un luogo di collaborazione, scambio di conoscenze, convivialità.

Prima di svelare l'opera, vogliamo spiegarvi in soldoni cosa sarà SPARC.

Se ricordate eravamo partiti dalla seguente domanda: "Come valorizzare tutte le idee che i cittadini di Cinisello Balsamo hanno espresso sulla piattaforma di ZAC, rendendone possibile la realizzazione?" Questa domanda era alla base della riflessione di EXYZT e dei giovani creativi che hanno partecipato alla residenza in Luglio. Da quel breve ed intenso momento è scaturita la proposta di SPARC, Spazio di Riattivazione Cittadina.

Spark in inglese significa scintilla. Questa parola ci è sembrata adatta a spiegare il ruolo del nostro progetto: é una scintilla che accende la miccia e fa esplodere il cambiamento. 

Di questi tempi qui ed altrove ci si chiede a quale cambiamento aspirare, ma soprattutto da chi dovrebbe partire. Noi rispondiamo: chi può fare meglio di tutti noi? SPARC invita voi cittadini a (tornare) ad essere forza motrice. Vogliamo che tutti possano contribuire a dar forma alle nostre città, che tutti abbiano la stessa possibilità di intervenire, dire la loro, cambiare il corso delle cose. Noi ci immaginiamo una città in cui i singoli condividono risorse e conoscenze, prendono decisioni, plasmano il loro ambiente di vita al meglio, per piccoli passi. Crediamo che SPARC possa creare le condizioni ideali perché ciò avvenga.

I Cinisellesi hanno dimostrato di avere ottime idee, e per realizzarle basta poco. Qualche informazione, il permesso del Comune, materiali ed attrezzi e qualche mano in più su cui contare. Tutto questo si potrà trovare da SPARC.

Nello spazio individuato in via Alberto da Giussano, costruiremo un’officina, un archivio di idee con materiali ed utensili per realizzarle, un luogo d'incontro, per canalizzare le tante energie in gioco, discutere, condividere. Ecco qui:

I palazzi di Sant'Eusebio, le Gescal, chiamatele come volete. Ne abbiamo sentito parlare parecchio a Luglio, spesso con riferimenti a situazioni complesse, conflitti, povertà. Abbiamo conosciuto alcune persone che vivono lì, gli anziani che presiedono le panchine e le studentesse venute da mezzo mondo per studiare in Bicocca. Abbiamo ballato la macarena fianco a fianco. È stato bello. 

Perdonate il romanticismo, ma noi pensiamo che i palazzi meritano SPARC, che ci sia bisogno di movimento, di far succedere qualcosa. Per questo tra i disegni che abbiamo proposto noterete che SPARC sporge dalla rete di protezione e si rivolge agli abitanti dei palazzi, invitandoli a pensare nuovi modi di utilizzare lo spazio pubblico.

Non vi resta che votarci!

0 Commenti Commenta questa pagina

Commenta questa pagina

back to top